Chi ha investito nella digitalizzazione della propria azienda ha potuto reagire meglio al tremendo impatto del Coronavirus, e potrà ripartire con maggiore velocità. Di certo c'è che i modelli di lavoro e di organizzazione aziendale sono già cambiati, e molta più importanza verrà data alle soft skills.


I consumatori online si appassionano alle storie. Dei prodotti, delle aziende, persino dei fondatori di imprese straordinarie. Solo quando si sono appassionati... comprano. Ecco perché è importante raccontare e raccontarsi. Specialmente per le aziende, o per i brand in generale.


Adattarsi per sopravvivere, reinventarsi per prosperare. Lo shock digitale ha richiesto a tutte le aziende un grande sforzo di adattamento e di resilienza, rivedendo i propri modelli di business e di offerta. Ma non si tratta solo di una trasformazione tecnologica.


Sembra che il business online sia appannaggio solo dei big, invece sono tutte le aziende a essere interessate dai nuovi modelli di business che stanno permettendo nuova ricchezza e nuovo valore


I giganti dell'high tech e dell'innovazione hanno già investito - e soprattutto continueranno a farlo - nel settore sanitario che sta riscontrando una domanda di soluzioni nuove e digitali enorme, confermando che l'healthcare sarà uno dei trend più importanti e produttivi dei prossimi mesi.


Un’onda che non si arresta e che è destinata a crescere sempre più. Il ruolo dell’eCommerce nel business moderno è sempre più centrale, talvolta decisivo, come dimostrano i dati che raccontano un 2019 italiano estremamente positivo.


Alla trasformazione digitale che sta rivoluzionando aziende e mercati si è accompagnata l’evoluzione normativa che pone al centro dell’attenzione temi delicati quali la sicurezza informatica e la cyber insurance.


Trovare un equilibrio fra l’esigenza di esprimersi liberamente senza con questo nuocere all’immagine e alla reputazione aziendale spesso è davvero complesso, perché sottile è il confine fra regole aziendali e libertà personali quando si parla di social media.