La trasformazione digitale nel settore sanitario: l’e-Health

Dopo anni di stagnazione, la spesa ICT nel settore Sanità è cresciuta, invertendo un trend negativo rispetto ad altri comparti industriali. Sono numerose le applicazioni in grado di generare cambianti attesi da tanto tempo, che si traducono facile in opportunità di miglioramento dei servizi e delle performance. 

Attraverso le leve tecnologiche della trasformazione digitale, il settore sanitario sta finalmente arricchendosi di applicazioni quali la cartella clinica elettronica, il fascicolo sanitario elettronico, passando per soluzioni per la telemedicina e la mobile health, vero trend di sviluppo.

L’IT come strumento per cambiare processi, e veicolo di cambiamento culturale che non riguarda solo i sistemi informativi, ma anche e soprattutto la dirigenza e la parte clinica. L’idea della trasformazione digitale è proprio il tentativo di mettere a sistema competenze tecnologiche con i processi puramente clinici. Su quest’ultimo aspetto trovano terreno fertile materie quali l’Internet of Things e il Cognitive Computing, seppur con progetti pilota allo stato attuale, ma con i big del settore IT già a lavoro su sperimentazioni e linee di ricerca.

Quali vantaggi stiamo inseguendo? Le tecnologie applicate al settore sanitario hanno come scopo il miglioramento complessivo della qualità dei servizi e l’ottimizzazione del governo della spesa, con la nascita di nuovi prodotti. Basti pensare ai dispostivi mobili, ai robot e agli accessori wearable che stanno consentendo un nuovo rapporto paziente-medico, nella possibilità di poter elaborare diagnosi a distanza o migliorare i ricoveri senza la necessità di recarsi fisicamente in un ospedale. D’altra parte, lo sviluppo degli analytics potrebbe portare a delle analisi preventive per identificare livelli di rischi per la salute prima della manifestazione di patologie, avendo un impatto significativo sul miglioramento della qualità di vita delle persone. 

D’altra parte, le innovazioni portano con sé paure e ostacoli. In questo caso si tratta di tutte le questioni legate alla privacy dei dati, all’adeguamento delle applicazioni al nuovo regolamento europeo della privacy, e altra importanti questioni di ordine etico e di responsabilità. Tutti problemi che potrebbero in qualche modo rallentare o bloccare l’adozione delle tecnologie.